Lo sapevi che

/Lo sapevi che
Lo sapevi che 2018-11-21T15:13:53+00:00

LO SAPEVI CHE

Cenni storici succo rosso

Fino ai primi anni ’80, l’arancia rossa di Sicilia ed il suo succo erano considerati qualcosa non più conveniente da produrre, infatti le Istituzioni da un canto davano degli incentivi per convertire le cultivar d’arance, da rosse a bionde, dall’altro finanziavano progetti per la decolorazione dei succhi rossi. Infatti nel mercato del fresco l’arancia rossa era considerata come un frutto buono solo da spremere, mentre l’industria di trasformazione per commercializzare tutti i succhi prodotti era costretta a decolorarne la gran parte. Nel 1984 grazie alla felice intuizione del suo management, un’industria in provincia di Catania, l’Ortogel, che produceva ortofrutticoli surgelati, convertì il proprio stabilimento alla trasformazione agrumicola, iniziando la produzione e la commercializzazione di succo congelato di arancia rossa di Sicilia. Un notevole impulso fu dato dall’inserimento nei bar di tutti gli Autogrill della rete autostradale italiana, del succo naturale di Arance Rosse, servito scongelato tramite distributori refrigerati.
Il successo del prodotto fu notevole sia per l’entità delle vendite, sia per la pubblicità nei confronti di milioni di consumatori, sia italiani che stranieri, che ebbero modo di gustare la bontà del succo naturale delle arance rosse di Sicilia. Il succo congelato d’arancia rossa presso la GDO non riportò un adeguato successo, paragonabile a quello ottenuto presso gli Autogrill, in quanto il consumo del succo d’arancia è un consumo d’impulso ed il consumatore aprendo il frigorifero vuole qualcosa pronta da bere e non vuole aspettare qualche minuto per scongelare il prodotto. Nel 1990 un’azienda produttrice di yogurt mise a punto, con la collaborazione di un noto professionista di Messina, un processo di blanda pastorizzazíone del succo di arancia rossa naturale e lo mise in commercio nella linea refrigerata, con durata 45 gg., riscuotendo un notevole successo.

Nel 1992 un’azienda produttrice di burro seguì l’esempio, l’anno successivo fu una multinazionale del latte ad inserirsi nel settore investendo milioni di euro in pubblicità e facendo decollare i consumi presso la G.D.O.
A partire dal 1995 a seguito del successo avuto in Italia gran parte delle maggiori aziende europee produttrici di succhi di frutta si interessarono al succo di ARANCE ROSSE DI SICILIA. A seguito della travolgente crescita della domanda di succo naturale di arancia rossa, da un milione di lt/anno del 1991 ai 50 milioni di lt/anno del 2003, gran parte delle industrie siciliane di trasformazione agrumicola si attrezzarono per la sua produzione.

A partire dalla campagna di trasformazione agrumicola 2008/2009 è entrata in vigore la nuova regolamentazione degli aiuti comunitari all’agrumicoltura, che prevede la concessione di un aiuto per ettaro di agrumeto direttamente agli agrumicoltori e la cessazione degli aiuti comunitari agli agrumi avviati alla trasformazione. Tale evento, ben noto da molti anni, ha provocato un aumento del costo degli agrumi per l’industria, che è impossibile ribaltare totalmente sul prezzo di vendita dei succhi, in quanto il mercato è condizionato dalle quotazioni praticate dagli altri paesi produttori. Il management dell’Ortogel, cosciente che prima o poi sarebbe avvenuta la cessazione degli aiuti comunitari agli agrumi avviati alla trasformazione industriale, fin dal 1995 aveva predisposto un piano strategico al fine di essere pronto ad affrontare la nuova situazione. Tale piano attuato nel corso degli ultimi quindici anni, ha messo l’Ortogel, nelle condizioni di essere oggi, senza alcun dubbio, una delle aziende di trasformazione agrumicola più competitive, in quanto ha: – Potenziato le capacità produttive e di stoccaggio, nonchè adeguato alle nuove capacità tutta l’impiantistica di servizio. – Elevato il livello di automazione di gran parte delle fasi produttive. – Valorizzato i sottoprodotti introducendo processi innovativi per la realizzazione di nuovi prodotti inesistenti sul mercato – Valorizzato il prodotto principale (succhi NFC) potenziando gli impianti di confezionamento prodotti finiti per il consumatore finale.

Cenni sull’arancia rossa

Le Arance Rosse di Sicilia sono un prodotto esclusivo a livello mondiale e rappresentano meno del 1,5% della produzione mondiale di arance. L’esclusività delle ARANCE ROSSE DI SICILIA discende dal particolare microclima esistente in alcune zone vocate delle province di Catania, Siracusa, Enna e Ragusa, in cui forti escursioni termiche giornaliere nel periodo invernale, da alcuni attribuite alla presenza dell’Etna, favoriscono la maturazione e la pigmentazione delle cultivar d’arancia rossa (moro, tarocco e sanguinello).

L’alta qualità delle arance a polpa rossa e dei suoi succhi rispetto alle arance bionde di produzione mondiale li rende prodotti adatti ad innalzare la qualità della vita dei consumatori attraverso l’alimentazione.
La qualità di questi prodotti è data da:

  • l contenuto di vitamina C è mediamente superiore del 30-40% rispetto alle altre varietà di agrumi.

  • la fragranza, il gusto, la lieve acidità e gli aromi che li differenziano dai prodotti biondi che appaiono al paragone piatti e senza gusto.

  • la facilità di pelatura e spicchiatura del frutto allo stato fresco che ne favorisce l’uso anche da parte di fasce di consumatori (scolari, lavoratori, utenti di fast-food, etc.), che mostrano carenze nel consumo di prodotti naturali e di frutta allo stato fresco.

  • la presenza di alcune sostanze quali antocianine, vitamine flavanoidi, terpeni, betacarotene, etc. che possono avere una effettiva ricaduta sul benessere dei consumatori essendone ampiamente riconosciute le funzioni o antiossidanti o di stimolazione del sistema immunitario umano o di prevenzione nei confronti del cancro o di mineralizzante per l’apporto di calcio, magnesio e potassio o di disintossicante per la presenza di sostanze depurative, quali gli acidi organici o di regolatore intestinale per la presenza di fibra dietetica solubile ed insolubile.

Comparto arancia rossa

Stime campagna Sicilia 2010
Superfici Agrumatate Ha 35.000
Produzione Ton 700.000
Produzione trasformata (*) (**) Ton 200.000
Privacy Policy Cookie Policy